The floating piers Lago d’Iseo: 500 assunzioni in Lombardia

0

the floating piers500 nuove opportunità di lavoro in arrivo in Lombardia grazie al progetto artistico The floating piers, un’imponente opera galleggiante che sarà realizzata sul Lago d’Iseo. La realizzazione del progetto d’arte porterà interessanti rivolti anche dal punti di vista occupazionale oltre che turistico in primis.

Il progetto The floating piers

Il progetto The floating piers, dei coniugi statunitensi Christo Vladimirov Yavachev e Jeanne – Claude Denat de Guillebon, tra i maggiori esponenti della Land Art, sarà in esposizione sul lago d’Iseo per 16 giorni nel mese di giugno 2016. Si tratta di un’installazione temporanea, letteralmente “I pontili galleggianti”, composta da moduli cubici di polietilene coperti di tessuto giallo, che costituiranno un vero e proprio ponte galleggiante di 3 chilometri, che unirà il Comune di Sulzano con quello di Monte Isola e l’isola di San Paolo Iseo. L’opera sarà visitabile e percorribile dai visitatori dal 18 giugno al 3 luglio 2016.

Le assunzioni

L’installazione dei coniugi americani sul Lago d’Iseo, attirerà sicuramente un gran numero di visitatori, ma creerà anche numerose opportunità di lavoro. Si stimano infatti 500 posti di lavoro creati legati al progetto artistico; si tratterà di assunzioni a tempo determinato legate sia all’installazione che all’esposizione stessa dell’opera.

Sono sono ancora stati resi noti ulteriori dettagli, ma le voci circolanti indicano la necessità di almeno 170 bagnini per ovvi motivi di sicurezza data la natura dell’opera.

Come candidarsi

Al momento non sono ancora disponibili riferimento ufficiali ai quali inoltrare le candidature per i futuri posti di lavoro disponibili, ma è certo che tutte le informazioni relative alle opportunità di lavoro verranno rese pubbliche sul portale dedicato all’evento e sul sito web dell’artista.

Share.

Leave A Reply