Sfera Waterfood: 150 posti di lavoro nella serra hi-tech

0

Sfera Waterfood, la serra idroponica hi-tech più grande d’Italia offre 150 posti di lavoro.

Stanno per iniziare infatti le selezioni per il reclutamento di nuovo personale per l’ambizioso progetto di Sfera Waterfood che sta per essere completato a Gavorrano, in provincia di Grosseto.

Ecco maggiori dettagli sull’iniziativa e sui posti di lavoro disponibili che verranno assegnati nei prossimi mesi in Toscana.

LA SERRA

La serra idroponica che sta sorgendo in località La Castellaccia nel comune di Gavorrano, è un progetto ambizioso lanciato dalla startup Sfera WaterFood, dell’ideatore Luigi Galimberti. Sarà una serra dedicata alla coltivazione fuori suolo di ortaggi e erbe aromatiche che sfrutta al massimo le acque piovane, arrivando a utilizzare fino al 90% in meno di acqua rispetto alla coltivazione a terra, e con una resa di dieci volte superiore.

L’investimento per la creazione della serra è stato di 19 milioni di euro, con una grande parte di questi fondi che sarà destinata all’assunzione del personale.

La serra hi-tech necessiterà quindi di numerose figure che verranno inserite nella struttura ad inizio anno in contemporanea all’avviamento del lavoro.

sfera waterfood

SELEZIONI PER 150 POSTI DI LAVORO

L’azienda ha infatti organizzato un “Curriculum day” che si svolgerà giovedì 14 dicembre nell’Aula magna del Polo universitario di Grosseto a partire dalle ore 9.

Sfera valuterà tutti i curriculum di tutti i candidati interessati a lavorare nel mondo dell’agricoltura, contando di arrivare a completare l’organico entro il mese di maggio 2018.

Le selezioni, come confermato da Galimberti, daranno precedenza a candidati residenti nella zona della serra. Durante il Curriculum Day verranno mostrate ai candidati alcune proiezioni video ed illustrate le figure ricercate a cui seguiranno i colloqui veri e propri curati dagli addetti del Centro per l’Impiego di Grosseto.

PROFILI RICERCATI

Sfera ricerca quindi candidati da inquadrare come Operai agricoli, ma verrà prestata grande attenzione ai candidati con esperienza in particolari mansioni come quelle dell’abbassatore o del carrellista.

Le figure ricercate sono quindi le seguenti:

  • 50 abbassatori, carrellisti e pruning
  • 50 raccoglitori e defogliatori
  • 4 applicatori di fitofarmaci
  • 4 addetti alla sala fertirrigazione
  • 12 addetti alla raccolta, trapianto e movimentazione della lattuga
  • 1 addetto al vivaio
  • 1 mulettista addetto al magazzino
  • 2 manutentori
  • 7 addetti al confezionamento

I neoassunti prenderanno parte quindi ad un periodo di formazione sia in aula che sul campo. Sono previsti inoltre opportunità di stage in Olanda, patria della cultura idroponica.

COME CANDIDARSI

Per ulteriori informazioni sul progetto, sulla serra e sulle opportunità di lavoro vi rimandiamo al sito ufficale di Sfera WaterFood www.waterfood.it, da cui è possibile reperire maggiori dettagli sulla serra idroponica più grande d’Italia.

Leave A Reply