Sanità Regione Lazio: 3500 assunzioni, fine commissariamento

0

sanità lazioIn arrivo 3.500 assunzioni nella sanità pubblica della Regione Lazio.

Dal 31 dicembre 2018 la Sanità laziale uscirà infatti dal commissariamento, come annunciato dalla Ministra della Salute Beatrice Lorenzin e da lpresidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Dopo quindi dieci anni, la sanità laziale tornerà ad una gestione ordinaria che prevederà interventi mirati, nuovi investimenti e quindi assunzioni.

SANITA’ REGIONE LAZIO: STOP AL COMMISSARIAMENTO

E’ bene ricordare che il commissariamento della sanità laziale ha avuto effetto il 4 luglio 2018, con il via libera dell’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Il piano di rientro per il debito della Regione Lazio fu siglato dall’ex presidente della Regione Piero Marrazzo e dagli allora ministri della Salute e dell’Economia, Livia Turco e Tommaso Padoa Schioppa.

Il recupero dal profondo deficit della sanità laziale, partito da un rosso pari a 1,96 miliardi di euro, è quasi concluso. Da un disavanzo di -670 milioni di euro certificati nel 2013, si è arrivati ai -137 milioni di euro del 2016, numero che hanno ottenuto il parere positivo sui conti da parte del Ministero dell’Economia e della Salute e il via libera di Palazzo Chigi.

La sanità laziale non produce quindi più un euro di disavanzo e può quindi guardare al futuro con fiducia.

NUOVA ERA PER LA SANITA’ LAZIALE

Il nuovo ciclo della sanità della Regione Lazio, come confermato da Zingaretti, potrà contare su investimenti già stabiliti per 720 milioni di euro che verranno utilizzare per le infrastrutture e l’acquisto di nuovi materiali.

Tra gli obiettivi primari c’è sicuramente quello di invertire la rotta sulle liste di attesa. La Regione intende infatti continuare a perseguire la strada della riduzione dei tempi d’attesa, già ridotti del 15% ma non ancora soddisfacenti per garantire servizi ai cittadini rapidi ed efficaci.

MIGLIAIA DI NUOVE ASSUNZIONI

Dal punto di vista occupazionale, lo sblocco della assunzioni rappresenta una grande opportunità per la sanità laziale. E’ stato infatti annunciato l’avvio di una procedura per l’assunzione di oltre 3.500 unità di personale, tra medici, infermieri e personale amministrativo.

Entro la fine del 2018 sono quindi state annunciate ben 1.400 nuove assunzioni, mentre sono già in corso i concorsi per la stabilizzazione nei prossimi mesi di 1.400 precari della sanità.

Leave A Reply