Poste Italiane: 10mila assunzioni entro il 2022

0

postiniDiecimila assunzioni in Poste Italiane entro il 2022 con il nuovo Piano Industriale presentato dall’azienda.

Da qui al 2022 saranno 15mila le uscite di personale, realizzate tramite una riduzione media annua di 3mila unità. A fronte quindi di tali uscite, Poste Italiane inserirà in azienda ben 10mila nuove figure professionali, di cui la metà costituita da esperti in ambito finanziario e assicurativo.

Ecco quindi tutto quello che c’è da sapere sul nuovo Piano industriale di Poste Italiane 2018/2022 e come sfruttare le future opportunità di lavoro.

POSTE ITALIANE: PIANO INDUSTRIALE 2018-2022

L’amministratore delegato Matteo del Fante ha quindi presentato il piano industriale 2018-2022 di Poste Italiane che prevede il raggiungimento di un utile netto di 1,2 miliardi di euro a fine periodo, con un tasso di crescita medio annuo del 13%.

Nel 2022 il gruppo postale stima di ottenere 11,2 miliardi di euro, in crescita dell’1% ogni anno, mentre il risultato operativo si attesterà a 1,8 miliardi nel 2022 (+10% medio annuo). La posizione finanziaria netta del gruppo secondo le previsione dovrebbe passare  dagli 800 milioni di euro del 2017 a 1,7 miliardi nel 2022.

INVESTIMENTI PER DIGITALIZZAZIONE E AUTOMAZIONE 

Poste Italiane ha annunciato inoltre l’intenzione di effettuare investimenti per ben 2,8 miliardi di euro nei prossimi 5 anni, a favore della digitalizzazione, dell’automazione e della riorganizzazione del modello di servizio. I settori che verranno maggiormente rafforzati saranno quelli dell’infrastruttura di Information technology, con una tecnologia di distribuzione e Uffici Postali digitalmente integrati.

RISVOLTI OCCUPAZIONALI

Il Piano industriale di Poste Italiane prevede un’uscita media annua di personale pari a 3mila unità da qui al 2022. Il numero di persone impiegate nel gruppo passerà dalle 138mila di fine 2017 a 123mila al 2022.

Per il 2018-2022 l’azienda prevede quindi l’assunzione di ben 10mila figure professionali, di cui 5mila esperti in ambito finanziario e assicurativo. Poste Italiane mira infatti a incrementare le competenze tecniche e gestionali in tutta l’organizzazione, con l’inserimento giovani di talento da supportare con programmi di formazione e crescita ad hoc.

Il Gruppo intende inoltre ridistribuire parte del proprio personale, con 4.500 dipendenti che verranno riassegnati a ruoli commerciali di front-end contestualmente all’erogazione di 20 milioni di ore di formazione previste dal 2018 al 2022.

POSTE ITALIANE LAVORA CON NOI

Ricordiamo quindi per tutti gli interessati alle future opportunità di lavoro in Poste Italiane che il portale di riferimento da visitare è quello Lavora con noi all’indirizzo https://erecruiting.poste.it/

dal sito è infatti possibile consultare periodicamente tutte le ricerche di personale attive in tutta Italia e registrare il proprio curriculum vitae del database del gruppo postale, prendendo così parte alle eventuali selezioni in corso.

Share.

Leave A Reply