Assunzioni Poste Italiane 2017: il piano dell’azienda

0

poste italianeLe opportunità per lavorare in Poste Italiane continueranno anche nel 2017: l’azienda postale ha chiuso il primo trimestre 2016 con ottimi risultati, sia come utili netti che come ricavi, situazione che permetterà di interessanti prospettive occupazionali per il 2017, come previsto dal piano assunzioni dei prossimi cinque anni. Vediamo nel dettaglio cosa c’è da sapere sulle opportunità di lavoro in arrivo nella nota azienda postale.

OTTIMI RISULTATI APPROVATI DAL CDA

Poste Italiane ha di recente chiuso il primo trimestre del 2016 battendo le attese sugli utili netti, registrando un ammontare di 367 milioni di euro contro i 311 milioni di euro del 2015, con un’aumento quindi del 18% rispetto al primo trimestre dell’anno scorso. Anche i ricavi hanno registrato un’aumento del 14,2% passando dai 9,759 miliardi di euro contro gli 8,543 miliardi dello stesso periodo 2015. Gli ottimi risultati sono stati approvati dal Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A presieduto da Luisa Todini.

PIANO DA 8000 ASSUNZIONI ENTRO IL 2020

Ricordiamo che lo scorso anno Poste Italiane ha varato il Piano Industriale 2015-2020 con cui l’azienda ha promesso la creazione di 8000 posti di lavoro ed investimenti per circa 3 miliardi di euro in infrastrutture e piattaforme digitali, ma anche per la riqualificazione degli Uffici Postali. La metà dei posti di lavoro stimati dall’azienda riguarderanno giovani neolaureati, ma ci sarà grande spazio alle conversioni di contratti part-time.

LAVORO PER PORTALETTERE

Gli ottimi risultati conseguiti dal Gruppo uniti all’impegno ad assumere 8000 nuove risorse entro il 2020, faranno sì che anche nel 2017 saranno numerose le opportunità per lavorare in Poste Italiane. Tra le figure che più interessano ai giovani c’è sicuramente quella del portalettere: ogni anno sono numerose le assunzioni per tali profili presso gli uffici postali di tutta Italia, in particolare nei periodi di maggior necessità di personale, quali il periodo natalizio e il periodo estivo.

REQUISITI PER POSTINI

Quali sono i requisiti richiesti da Poste Italiane per lavorare come portalettere? I postini assunti in azienda devono essere in possesso di un Diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 oppure diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110, patente di guida in corso di validità, idoneità alla guida del motomezzo aziendale 125 cc verificata tramite prova su strada con mezzo a pieno carico di posta, Certificato medico di idoneità generica al lavoro rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante.

LE SELEZIONI

Le selezioni in Poste Italiane per portalettere partono dal famoso test attitudinale online raggiungibile dal link ricevuto dai candidati via mail dalla Società SHL Italy S.r.l. Unipersonale. I candidati che superano tale test svolgeranno le fasi di selezione successive consistenti in un colloquio con i responsabili dell’azienda e in una prova di guida del motomezzo aziendale.

I candidati assunti vengono generalmente inseriti presso gli uffici postali con contratti a tempo determinato di 3/4 mesi e stipendio che si aggira sui 1.100 euro mensili

CANDIDARSI IN POSTE ITALIANE

Anche se al momento non sono presenti posizioni aperte sul portale lavoro di Poste Italiane, è possibile registrare il proprio curriculum vitae sul database aziendale collegandosi al sito https://erecruiting.poste.it/new.php. E’ quindi possibile nel corso del tempo aggiornare il proprio cv in attesa dell’apertura di nuove selezioni di personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – E’ VIETATA QUALSIASI FORMA DI RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI.

Leave A Reply