Philip Morris Crespellano: annunciati 600 nuovi posti di lavoro

0

pmiLa multinazionale del tabacco Philip Morris investe nuovi capitali nello stabilimento bolognese di Crespellano, puntando a raddoppiare sia l’impianto di produzione delle sigarette che non bruciano, sia il numero di lavoratori impiegati.

Il colosso mondiale investirà infatti altri 500 milioni di euro sul tabacco riscaldato di Crespellano, dopo il recente completamento dello stabilimento dello scorso anno. Ecco cosa c’è da sapere sulle future assunzioni in PMI.

NUOVI INVESTIMENTI E ASSUNZIONI

Dopo appena nove mesi dall’inaugurazione del più grande stabilimento al mondo per la produzione di stick di tabacco per le sigarette Iqos (quelle che riscaldano il tabacco senza bruciarlo), Philip Morris annuncia altri 500 milioni di investimenti e nuove assunzioni a Crespellano.

L’intenzione è di raddoppiare lo stabilimento bolognese arrivando a regime entro il 2018 a produrre ben 100 miliardi di “heets”, tra il grande impianto di Crespellano e gli altri stabilimento attualmente in costruzione od espansione in Europa.

Il raddoppio di Crespellano sarà completato nell’arco di 18 mesi e si affiancherà all’annunciata realizzazione di un impianto “greenfield” di produzione di heets a Dresda, in Germania, per il quale Philip Morris sta investendo altri 320 milioni di euro.

RADDOPPIO DEI LAVORATORI

La fabbrica bolognese vedrà così raddoppiare il numero di lavoratori impiegati rispetto agli attuali 600, arrivando così a 1200 collaboratori grazie all’inserimento di nuove figure nell’ambito delle specializzazioni meccaniche, chimiche, elettroniche.

PHILIP MORRIS IN ITALIA

Ricordiamo che Philip Morris è presente in Italia, oltre che con la sede sede romana in cui lavorano 500 addetti, con l’ex Intertaba di Bologna e i due stabilimento di Zola Predosa e Crespellano, che impiegano oggi circa 1000 lavoratori. Quello di Zola Pedrosa è lo stabilimento storico del gruppo, divenuto oggi un vero e proprio training center di 6.500 mq per la formazione del personale e l’avvio dei nuovi prodotti da lanciare sul mercato.

Lo stabilimento di Crespellano, da ben 90mila mq e inaugurato a fine 2016, è il più grande sito produttivo al mondo di Philip Morris di heatsticks, la componente di tabacco di Iqos, le sigarette di ultima generazione.

CANDIDATURE

Ricordiamo quindi che per candidarsi alle opportunità di lavoro in Philip Morris in Italia è possibile utilizzare l’apposito sito web dedicato alle carriere e selezioni del gruppo

da qui è semplice selezionare le offerte di lavoro in Italia e visionare tutte le posizioni aperte ed inviare il proprio curriculum vitae in risposta all’annuncio di proprio interesse.

Leave A Reply