Nuovo regime dei minimi 2015: tassazione al 15% fino a 40.000 euro

0

Dal 2015 cambia il regime di minimi: coloro che apriranno una nuova partita iva usufruiranno di un nuovo regime fiscale con un’aliquota di tassazione del 15%, più elevata rispetto al 5% previsto dal vecchio regime. Nonostante il governo stia cercando di rimediare all’errore praticamente ammesso, il nuovo regime 2015 varrà per le partite iva aperte con dichiarazione di inizio attività dal 1° gennaio 2015.

Tassazione dal 5% al 15%

Il nuovo regime dei minimi 2015 prevede una tassazione al 15% per coloro che riceveranno compensi compresa tra i 15 e i 40 mila euro, a seconda del tipo di attività svolta. Il vecchio regime dei minimi invece prevedeva un’aliquota di tassazione del 5% per ricavi fino a 30.000 euro per un massimo di cinque anni o al massimo fino al 35° anno d’età.

Probabile dietrofront ma norma già attiva

Nonostante sembra ci sia la possibilità di un dietrofront del governo sulla nuova norma relativa al regime dei minimi, al momento chi aprirà una nuova partita iva aderirà al nuovo regime; c’è però ancora tempo per usufruire del vecchio regime, evidentemente più conveniente, nel caso si aprisse la partita iva prima del 30 gennaio 2015, indicando come data di inizio attività il 31 dicembre 2014. Ovviamente se l’attività da lavoro autonomo è iniziata dopo il 1° gennaio 2015 non si potrà sfuggire al nuovo regime dei minimi 2015.

Share.

Leave A Reply