Ministero Beni Culturali: concorso per 10 Operatori alla custodia, vigilanza e accoglienza

0

mibactNuovo concorso del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per la selezione di 10 risorse nel profilo di Operatore alla custodia, vigilanza e accoglienza da impiegare in Basilicata, Emilia Romagna e Lazio. Ecco maggiori dettagli sul bando e come partecipare alle selezioni.

Bando per 10 Operatori alla custodia, vigilanza e accoglienza

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha bandito quindi un concorso pubblico per la selezione di personale appartenente alle categorie protette; si tratta di 10 risorse nel profilo di Operatore alla custodia, vigilanza e accoglienza, che verranno assunte a tempo indeterminato.

I 10 posti di lavoro disponibili verranno suddivisi a seconda delle diverse regioni coinvolte:

  • 1 posto in Basilicata;
  • 2 posti in Emilia Romagna;
  • 2 posti nel Lazio;
  • 1 posto in Liguria;
  • 1 posto nelle Marche;
  • 1 posto in Sardegna;
  • 2 posti in Veneto.

Requisiti richiesti

I candidati, per partecipare al concorso, dovranno essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:

  • appartenenza ad una delle categorie di cui all’art. 1 della legge 12 marzo 1999, n.68 e successive modificazioni;
  • Diploma di istruzione secondaria di primo grado;
  • età minima 18 anni;
  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non aver riportato condanne penali incompatibili con lo status di pubblico dipendente, salvo avvenuta riabilitazione, ne’ aver procedimenti penali in corso;
  • non essere stati licenziati, destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ne’ dichiarati decaduti da altro impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.
  • godimento dei diritti civili e politici.

Come partecipare

Gli interessati dovranno inoltrare la domanda di partecipazione al bano direttamente ai Centri provinciali per l’impiego territorialmente competenti la propria richiesta di avviamento alla selezione. Le domande non dovranno quindi essere inviate al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Per ultiori informazioni è possibile consultare il bando di concorso pubblica sulla Gazzetta Ufficiale 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.58 del 31-7-2015.

Share.

Leave A Reply