Lavoro nelle Carceri italiane a Viterbo, Avellino e Caserta

0

casa circondarialeNuove opportunità di lavoro in diversi carceri italiani. Il Ministero della Giustizia offre infatti l’opportunità di lavorare nella Direzione tecnica della falegnameria e sartoria di diverse strutture circondariali in Lazio e Campania.

Per tutti gli interessati sono disponibili ben 3 bandi di concorso per l’affidamento di incarichi di lavoro validi fino al 31 dicembre 2018.

Ecco nel dettaglio quali sono i posti di lavoro disponibili e come inviare le domande di assunzione.

CONCORSI PER POSTI DI LAVORO IN CARCERE

Il Ministero della Giustizia ha aperto le candidature per l’assegnazione di incarichi di lavoro nell’ambito della Direzione tecnica dei laboratori di falegnameria e sartoria dei seguenti istituti penitenziari:

– Direzione tecnica della falegnameria della Casa circondariale di Viterbo (contratto di lavoro autonomo dal 1° febbraio al 31 dicembre 2018, 30h settimanali con retribuzione di 26 Euro l’ora);

– Direzione tecnica della sartoria e falegnameria della Casa circondariale di Avellino (contratto d’opera fino al 31 dicembre 2018, 60h mensili e retribuzione di 25,82 Euro l’ora)

– Direzione tecnica della sartoria della Casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere (convenzione di durata annuale fino al 31 dicembre 2018, 80h mensili con retribuzione di 25,82 Euro l’ora)

REQUISITI RICHIESTI

Possono partecipare ai bandi del Ministero della Giustizia i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o di un Paese membro dell’UE;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • assenza di condanne penali e di procedimenti penali;
  • non essere destinatari di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione o di provvedimenti iscritti nel casellario giudiziale;
  • valida esperienza maturata nel settore e/o attestati di specifici corsi frequentati con superamento di esami finali;
  • assenza di cause che possano ostacolare la sottoscrizione di contratti con la Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, o dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art. 127 lettera d) del D.P.R. n. 3/1957.

COME CANDIDARSI

Tutti gli interessati a partecipare ai concorsi del Ministero della Giustizia possono candidarsi inviando le domande di ammissione secondo le modalità indicate nei bandi pubblicati sul sito internet del Ministero entro il 14 febbraio 2018.

Le domande dovranno essere inviate tramite:

  • per il carcere di Viterbo: consegna a mano o raccomandata a/r alla Casa circondariale di Viterbo, Strada SS. Salvatore 14 / B, 01100 Viterbo, oppure Pec all’indirizzo cc.viterbo@giustiziacert.it;
  • per il carcere di Avellino: consegna a mano o raccomandata a/r alla Casa circondariale “Antimo Graziano” di Avellino, Contrada Sant’Oronzo, 83100 Avellino, oppure Pec all’indirizzo cc.avellino@giustiziacert.it;
  • per il carcere di Santa Maria Capua Vetere: consegna a mano o raccomandata a/r all’Ufficio Protocollo della Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, Strada Statale Appia 7Bis Km 6+500, oppure Pec all’indirizzo cc.santamariacapuavetere@giustizia.it.

Leave A Reply