ENI: ricostruzione e assunzioni a Sannazzaro

0

eni sannazzaroOpportunità di lavoro in arrivo in Eni grazie alla riattivazione della raffineria di Sannazzaro, protagonista di del recente incidente all’impianto Isola 7.

Eni intende dare il via ad un progetto di ricostruzione da 100 milioni di euro di investimenti, che porterà l’azienda ad effettuare 10 nuove assunzioni a Sannazzaro de’ Burgondi (Pavia). Ecco cosa c’è da sapere.

ENI RICOSTRUZIONE E LAVORO A SANNAZZARO

Secondo le notizie riportate dal quotidiano locale La Provincia Pavese, a seguito dei danni procurati dall’incendio dello scorso dicembre la raffineria Eni Est di Sannazzaro verrà ricostruita, come confermato nel corso di un’incontro avvenuto di recente tra la Direzione dell’impianto pavese e i sindacati.

La ricostruzione richiederà un’investimento di almeno 100 milioni di euro, con i lavori che sono già iniziati e termineranno entro il 2018.

OPPORTUNITA’ DI LAVORO

Eni avrà quindi la necessità di creare nuovi posti di lavoro a Sannazzaro de’ Burgondi: si stimano circa 10 nuove assunzioni, rivolte principalmente a candidati locali diplomati. La metà dei posti riguarderà neo diplomati da impiegare negli impianti, 4 posti saranno assegnati a diplomati con esperienza a cui si aggiungerà un nuovo ingegnere. 

ENI LAVORA CON NOI

La raccolta dei curriculum in Eni avviene grazie all’apposita pagina web predisposta sul sito internet aziendale. Dalla pagina dedicata alle posizioni aperte del Gruppo è possibile infatti inviare il cv in risposta agli annunci di lavoro attivi di proprio interesse o come candidatura spontanea in vista di future assunzioni di personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – E’ VIETATA QUALSIASI FORMA DI RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI.

Leave A Reply