Ducati: 100 assunzioni entro il 2017 e investimenti

Finalmente firmato l’accordo per il rinnovo del contratto integrativo aziendale di Ducati Motor: l’intesa tra la casa motociclistica bolognese e i sindacati Fiom, Fim e Uil è stata raggiunta e sarà votata dai lavoratori. L’accordo prevede 160 milioni di euro di investimenti e 100 assunzioni a tempo indeterminato.

Novità dell’accordo Ducati-Sindacati

Dopo un anno e mezzo di trattative tra sindacati e azienda Ducati è stato finalmente raggiunto l’accordo per il rinnovo del contratto integrativo aziendale che racchiude interessanti negoziazioni raggiunte su singoli aspetti della vita aziendale: è stato introdotto il turno domenicale nel reparto delle lavorazioni meccaniche, l’adesione al progetto Desi (scuola duale) e un premio di risultato di 2.700 euro annui nel 2017 (valore medio annuo sul triennio di 2.500 euro), con una quota di anticipo annuo garantito del 60% del valore del premio.

100 assunzioni a tempo indeterminato

Dal punto di vista occupazionale Ducati prevede l’assunzioni di oltre 100 risorse nei prossimi 3 anni, con contratti a tempo indeterminato, full time e part time. L’azienda favorirà forme contrattuali che permettano in tempi certi la stabilizzazione a tempo indeterminato dei contratti in essere.

Nuove relazioni con i Sindacati

Nello stabilimento bolognese verrà introdotto inoltre il sistema di relazioni sindacali alla tedesca, basato sulla “charta dei rapporti di lavoro nel gruppo volswagen”: verranno costituite specifiche sessioni di confronto, apposite commissioni tecniche paritetiche su tutti gli ambiti della vita aziendale, oltre alla riconoscimento di ruolo attivo della rsu.

Lascia un commento

Top