Disoccupazione, nuova indennità Naspi: informazioni e come richiederla

0

Dal 1° Maggio 2015 tutti i lavoratori che si ritroveranno senza lavoro per percepiranno la nuova NASpI, come specificato dettagliatamente nella circolare Inps n. 94 del 12 maggio 2015. Se la cessazione del rapporto di lavoro è avvenuta invece entro il 30 aprile 2015, il disoccupato continuerà a percepire ASpI o mini ASpI.

Nuova NASpI: chi la percepirà?

L’INPS attraverso la circolare n. 94 precisa le istruzioni operative sulla nuova assicurazione sociale per l’impiego, regolamentata dall’articolo 1 del Dlgs 22/2015, attuativo del Jobs Act. Potranno quindi percepire la nuova NASpI tutti i lavoratori dipendenti, compresi gli apprendisti, i soci lavoratori di cooperative e il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato, che hanno perso il lavoro involontariamente (quindi licenziamento o dimissioni per giusta causa), e rientrano nel possesso dei seguenti requisiti:

  • stato di disoccupazione;
  • almeno tredici settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti;
  • almeno trenta giornate di lavoro effettivo, a prescindere dal minimale contributivo, nei dodici mesi che precedono l’inizio del periodo di disoccupazione.

L’indennità

L’indennità prevista dalla nuova NASpI verrà corrisposta mensilmente per un numero di settimane pari alla metà di quelle di contribuzione degli ultimi quattro anni, quindi con un massimo di 24 mesi che scenderanno a 18 dal 1° gennaio del 2017. Ricordiamo però non verranno presi in considerazione per il calcolo i periodi contributivi che hanno già dato luogo a prestazioni di disoccupazione. 

L’importo dell’indennità sarà il 75% dello stipendio medio percepito negli ultimi 4 anni per i casi in cui tale importo rientri nei 1.195 euro; per gli importi superiori è prevista un’integrazione pari al 25% della parte eccedente, fino al raggiungimento dell’importo massimo d’indennità di 1.300 euro. La cifra erogata viene ridotta mensilmente del 3% a partire dal quarto mese di erogazione.

Come richiederla

Gli aventi diritto dovranno presentare la domanda all’INPS, esclusivamente per via telematica, entro il termine di decadenza di 68 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro. È possibile quindi utilizzare i servizi online del sito web dell’INPS oppure rivolgersi a un patronato o ancora contattando il Contact Center Integrato INPS INAIL al numero gratuito 803.164 da telefono fisso o il numero 06.164.164 da telefono cellulare.

Leave A Reply