Ddl Scuola: al via 100 mila assunzioni, le ultime novità

Il maxiemendamento al Ddl Scuola è stato presentato in commissione Istruzione al Senato dai relatori Francesca Puglisi del Pd e Franco Conte di Ap: 100 mila assunzioni entro il mese di agosto, assunzioni da settembre per gli idonei al concorso 2012, presidi valutati ma senza incarichi a tempo e docenti valutati anche da un elemento esterno. Sono queste le novità sui qui il Governo porrà probabilmente la fiducia giovedì.

Valutazione degli insegnanti

La valutazione dei professori da parte del comitato di valutazione prevederà la presenza di quattro docenti dell’istituto e non più due; resta la presenza di due genitori ed uno studente, ma con l’aggiunta di un componente esterno individuato dall’Ufficio scolastico regionale. In sintesi faranno parte del Comitato tre docenti dell’istituzione scolastica, di cui due scelti dal collegio dei docenti e uno dal consiglio di istituto; due rappresentanti dei genitori, per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo di istruzione; un rappresentante degli studenti e un rappresentante dei genitori, per il secondo ciclo di istruzione, scelti dal consiglio di istituto; un componente esterno individuato dall’Ufficio scolastico regionale tra docenti, dirigenti scolastici e dirigenti tecnici.

Valutazione dei presidi

Le nuove norme prevedono che i dirigenti scolastici verranno giudicati in base al miglioramento formativo e scolastico degli studenti, alla direzione della scuola, alle competenze gestionali e organizzative e alla valorizzazione dei meriti del personale dell’istituto. Per il triennio 2016/2018 tali valutazioni potranno essere effettuate, tramite ispezioni, da tecnici del Ministero dell’Istruzione. Non è presente nell’emendamento presentato il riferimento ad incarichi a tempo per i dirigenti di cui si parlava nei giorni scorsi.

Vincitori del concorso 2012

A partire da settembre gli idonei al concorso 2012 saranno assunti a tempo indeterminato, ossia “gli iscritti a pieno titolo, alla data di entrata in vigore della presente legge, nelle graduatorie del concorso pubblico per titoli ed esami a posti e cattedre bandito dal Miur nel 2012”.

Nuovo concorso entro dicembre

Per tutti coloro che non rientrano nelle 100 mila assunzioni sarà disponibile un nuovo maxi concorso che verrà indetto entro il 1° dicembre. Con molta probabilità avranno dei posti riservati coloro che hanno più di 36 mesi di servizio o altre abilitazioni, ma per il momento non si può sapere altro.

Lascia un commento

Top