Concorso 2014 per 400 Giudici Ausiliari Corte di Appello

0

giudiciIl Ministero della Giustizia ha reso pubblico un bando di concorso per 400 Giudici ausiliari di Corte di Appello. C’è tempo fino al 9 Ottobre 2014 per inviare la domanda di partecipazione al concorso.

Per chi non lo sapesse i giudici ausiliari sono nominati con decreto del Ministro della giustizia su proposta del Consiglio giudiziario territorialmente competente, previa deliberazione del Consiglio superiore della magistratura. I futuri giudici ausiliari dovranno partecipare ad un tirocinio di 2 mesi, al fine di acquisire la necessaria formazione professionale ed acquisire le funzioni giudiziarie.

I posti disponibili per Giudici ausiliari di Corte di Appello sono 400, divisi tra le seguenti sedi:

  • 10 Corte di appello di Ancona;
  • 20 Corte di appello di Bari;
  • 23 Corte di appello di Bologna;
  • 13 Corte di appello di Brescia;
  • 10 Corte di appello di Cagliari;
  • 6 Corte di appello di Caltanissetta;
  • 3 Corte di appello di Campobasso;
  • 16 Corte di appello di Catania;
  • 15 Corte di appello di Catanzaro;
  • 19 Corte di appello di Firenze;
  • 11 Corte di appello di Genova;
  • 10 Corte di appello di L’Aquila;
  • 16 Corte di appello di Lecce;
  • 10 Corte di appello di Messina;
  • 34 Corte di appello di Milano;
  • 40 Corte di appello di Napoli;
  • 17 Corte di appello di Palermo;
  • 8 Corte di appello di Perugia;
  • 6 Corte di appello di Potenza;
  • 10 Corte di appello di Reggio Calabria;
  • 40 Corte di appello di Roma;
  • 11 Corte di appello di Salerno;
  • 19 Corte di appello di Torino;
  • 5 Corte di appello di Trento;
  • 6 Corte di appello di Trieste;
  • 22 Corte di appello di Venezia.

Chi può partecipare

Possono partecipare al concorso:

  • i magistrati ordinari, contabili ed amministrativi e gli avvocati dello Stato, a riposo da non più di tre anni e i magistrati onorari che non esercitino più, ma che abbiano esercitato con valutazione positiva la loro funzione per almeno 5 anni;
  • i professori universitari in materie giuridiche di prima e seconda fascia, anche a tempo definito o a riposo da non più di 3 anni;
  • i ricercatori universitari in materie giuridiche;
  • gli avvocati, anche se cancellati dall’albo da non più di 3 anni al momento di presentazione della domanda;
  • i notai, anche se a riposo da non più di 3 anni.

Requisiti per partecipare

Per partecipare al concorso è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere cittadino italiano;
  • avere l’esercizio dei diritti civili e politici;
  • non aver riportato condanne per delitti non colposi;
  • non essere stato sottoposto a misure di prevenzione o di sicurezza;
  • avere l’idoneità fisica e psichica;
  • non avere precedenti disciplinari diversi dalla sanzione più lieve prevista dagli ordinamenti delle amministrazioni e delle professioni di provenienza.
  • non aver compiuto 75 anni di età (per magistrati ordinari, onorari e professori)
  • essere stati iscritto all’albo per un periodo non inferiore a 5 anni e non aver compiuto 60 anni di età (per avvocati e notai)

Come partecipare

I candidati dovranno inviare domanda di parteicpazione online, compilando e inviando via web il Modul N scaricabile nell’apposita sezione del sito del CSM. La stessa domanda, unitamente alla copia del documento di identità e ai moduli N.1- N.2 e N.3, deve essere consegnata tramite  raccomandata a/r o PEC al presidente della Corte di appello alla quale il candidartro richiede di essere assegnato. Il tutto deve avvenire entro il 9 Ottobre 2014.

Leave A Reply