Comune Bologna: concorso 19 amministrativi contabili

0

comune bolognaDecine di assunzioni al Comune di Bologna con un nuovo concorso appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

L’amministrazione bolognese ha indetto un bando per 19 posti di Specialista Amministrativo contabile jr, cat. D – pos. economica D1.

Si tratta di un concorso rivolto a laureati in diverse discipline. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul bando e sulle assunzioni al Comune di Bologna.

ASSUNZIONI AMMINISTRATIVI COMUNE BOLOGNA

Il Comune di Bologna ha quindi necessità di assumere 19 risorse nel profilo di Specialista amministrativo contabile jr. Le figure selezionate si occuperanno in particolare delle seguenti mansioni:

  • Svolge attività di analisi, studio e ricerca del contesto operativo di riferimento al fine di individuare soluzioni a problematiche e criticità riscontrate e di proporre e/o attuare interventi di miglioramento di processi e procedure;
  • – Istruisce, predispone e redige atti e documenti riferiti all’attività amministrativo-contabile dell’ente, comportanti un significativo grado di complessità;
  • Cura la redazione di rapporti sulle attività svolte, l’elaborazione dei dati e delle relative statistiche;
  • Cura l’ottimizzazione dei flussi operativi di competenza e può avere la responsabilità di coordinare, sotto il profilo tecnico e gestionale, unità operative;
  • Collabora alla verifica dell’andamento degli obiettivi e delle attività rispetto alla pianificazione prevista e alla valutazione dell’eventuale personale assegnato;
  • Fornisce servizi e/o supporto, anche diretto, al cittadino e/o ad altri uffici dell’ente;
  • Gestisce la relazione con il cittadino e/o con altri uffici ed eventualmente con altre istituzioni.

REQUISITI GENERALI RICHIESTI

  • cittadinanza italiana o di stati appartenenti all’Unione Europea con adeguata conoscenza della lingua italiana oppure cittadinanza di paesi terzi con regolare permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, status di rifugiato, o essere familiare, con diritto di soggiorno, di cittadino UE;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva;
  • assenza di condanne penali rilevanti per il posto da ricoprire;
  • non essere stati dispensati dal servizio o licenziati per non superamento del periodo di prova per il medesimo profilo messo a selezione da una pubblica Amministrazione;
  • non essere stati licenziati da una Pubblica Amministrazione a seguito di procedimento disciplinare ovvero, previa valutazione, a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti.

TITOLI DI STUDIO RICHIESTI

Alle selezioni possono accedere coloro che risultino in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

Laurea triennale in: classe 2 Scienze dei servizi giuridici; classe 15 Scienze e politiche delle relazioni internazionali; classe 17 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; classe 19 Scienze dell’Amministrazione; classe 28 Scienze economiche; classe 31 Scienze giuridiche; classe 37 Scienze statistiche; oppure Laurea triennale di cui al decreto ministeriale n. 270/2004: L-14 Scienze dei servizi giuridici; L-16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione; L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze economiche; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali; L-41 Statistica;

oppure

Laurea Specialistica in: 19 S Finanza; 22 S Giurisprudenza 48 S Metodi per l’analisi dei sistemi complessi 60 S Relazioni Internazionali 64 S Scienze dell’economia; 70 S Scienze della politica; 71 S Scienze delle pubbliche amministrazioni; 83 S Scienze economiche per l’ambiente e la cultura; 84 S Scienze economico-aziendali; 90 S Statistica demografica e sociale; 91 S Statistica economica, finanziaria ed attuariale; 92 S Statistica per la ricerca sperimentale; 102 S Teoria e Tecniche della normazione e informazione giuridica;

oppure

Laurea magistrale in: LMG/01 Lauree magistrali in Giurisprudenza; LM 16 Finanza; LM 56 Scienze dell’economia; LM 62 Scienze della politica; LM 63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM 77 Scienze economiche-aziendali; LM 76 Scienze economiche per l’ambiente e la cultura; LM 52 Relazioni Internazionali; LM 82 Scienze statistiche; LM 83 Scienze statistiche attuariali e finanziarie

oppure

Laurea del vecchio ordinamento in una della discipline sopra indicate (Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche).

SVOLGIMENTO DEL CONCORSO

Il concorso prevede per tutti i candidati ammessi lo svolgimento delle seguenti prove di selezione:

  • una prova di preselezione, consistente in un test a risposta multipla sulle materie d’esame, sulla conoscenza ed utilizzo delle applicazioni informatiche più diffuse e sulla conoscenza della lingua inglese;
  • una prova scritta costituita da quesiti a risposta sintetica sulle materie d’esame e da un elaborato a carattere pratico-applicativo oppure dalla soluzione di uno o più casi con l’individuazione dell’opportuno percorso applicativo, inquadrato nel contesto teorico di riferimento, relativo ad una o più delle materie d’esame;
  • una prova orale sulle materie d’esame, per la verifica delle competenze utili per la posizione da ricoprire.

COME PARTECIPARE

I candidati interessati a partecipare al concorso devono inviare le domande di partecipazione entro le ore 12 del 29 agosto 2017, utilizzando esclusivamente l’apposita procedura telematica raggiungibile all’indirizzo https://servizi.comune.bologna.it/bologna/BandoPersonale0717.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la sezione Concorsi del sito istituzionale del Comune di Bologna.

Leave A Reply