Cityposte offre 104 assunzioni: ai colloqui non si presenta nessuno

CityPoste Payment offre 104 nuovi posti di lavoro in vista dell’apertura di 50 punti vendita in sei regioni del Nord Italia: la notizia ha attirato centinaia di candidati che hanno inviato i curriculum all’azienda, ma al momento dei colloqui quasi nessuno si è presentato, declinando l’invito. Il motivo? I colloqui si sono svolti nel weekend e praticamente nessuno ha rinunciato ad impegnare parte del proprio giorno festivo per la ricerca di lavoro.

Cityposte: solo 25 presenti ai colloqui su 593 candidature

Cityposte ha stabilito i colloqui nel weekend per ragioni organizzative e su 563 candidati se ne sono presentati solo 25: in Emilia Romagna su 96 persone se ne sono presentate 8 al colloquio festivo, a Verona 5 persone su 95, a Milano 6 su 317, a Genova 6 su 55.
Bachisio Ledda, imprenditore di riferimento del gruppo, conferma l’esito catastrofico della campagna di recruiting: la paura che le dimensioni della sala per i colloqui fossero troppi piccolo sono state spazzate via dall’esiguo numero di candidati che si sono presentati ai colloqui. I candidati rinunciatari hanno fornito le più disparate delle motivazioni, dalle ragioni familiari alla richiesta di svolgere il colloquio in settimana prendendo un giorno di malattia, oppure di poter svolgere il colloquii via Skype.

Centinaia di assunzioni previste oltre le attuali 104

L’azienda conferma comunque l’intenzione di proseguire nella ricerca di 104 risorse di vendita, poiché esse risultano fondamentali per sbloccare le ulteriori assunzioni di 104 impiegati di back office e 106 portalettere. Nonostante l’ elevato tasso di disoccupazione in Italia, Cityposte incontra serie difficoltà a reperire le figure necessarie per il proprio piano di sviluppo ed espansione.

Lascia un commento

Top