Lavorare per BNB Sitter: selezioni aperte per Milano e Roma

0

Interessanti opportunità di lavoro offerte dal nuovo portale BNB Sitter utilizzabile da chi affitta saltuariamente i propri appartamenti. Per la zona di Milano e Roma l’azienda ricerca nuovi collaboratori per l’espletamento dei servizi innovativi previsti dal portale. Vediamo nel dettagli di cosa si tratta.

Cos’è BNB Sitter

BNB Sitter è un nuovo portale ideato da una startup francese per mano di due giovani italiani: il sito web permette a coloro che intendono affittare i propri appartamenti di usufruire di servizi di chek-in/check-out e pulizia nel caso non siano disponibili ad occuparsene personalmente. Persone selezionate dall’azienda infatti potranno essere prenotate a distanza per effettuare prestazioni di accoglienza degli ospiti e servizi di pulizia dell’appartamento.

Lavorare per BNB Sitter

BNB Sitter sta per essere lanciato a Milano e Roma, per questo l’azienda ricerca collaboratori interessati a collaborare ed operare così nel settore turistico. I collaboratori potranno così guadagnare denaro accogliendo turisti negli appartamenti per conto dei clienti richiedenti, oppure prendendosi cura della pulizia dei locali affittati. I collaboratori di BN Sitter lavoreranno ricevendo pagamenti con carta di credito e sotto regolare copertura assicurativa.

Chi può lavorare per BNB Sitter?

Per collaborare con BNB Sitter è necessario essere maggiorenni, titolari di partita Iva per la fatturazione dei compensi, possedere un’ottima conoscenza dell’inglese e di una seconda lingua possibilmente, conoscenza della città per cui si intende proporsi, predisposizione a lavorare a chiamata per effettuare attività di check in, check out e pulizie presso appartamenti di privati, serietà e puntualità.

Come proporsi

Gli interessati alle opportunità di lavoro e collaborazione con BNB Sitter possono candidarsi visitando la pagina dedicata “come diventare BNB Sitter,da cui inviare il proprio curriculum vitae in attesa di essere ricontattati da un responsabile dell’azienda.

Share.

Leave A Reply