Bando Inps 2018: 365 posti di lavoro, tutte le informazioni utili

0

Il nuovo concorso Inps per Funzionari è giunto finalmente in Gazzetta Ufficiale.

Come annunciato in precedenza, il nuovo bando indetto dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale prevede quindi il reclutamento di 365 Analisti di processo – Consulenti professionali, che verranno assunti dell’ente con contratti di lavoro a tempo indeterminato.

L’avviso di selezione, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4^ Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.90 del 24 novembre 2017, è valido per tutti coloro che invieranno le domande di partecipazione entro il 27 dicembre 2017.

INPS CONCORSO 2017-2018

La notizia dell’arrivo nel nuovo bando Inps e delle conseguenti assunzioni per centinaia di funzionari era stata da tempo confermato dal presidente dell’Istituto Tito Boeri, nel corso della relazione annuale presso la Camera dei Deputati.

L’avviso di selezione pubblicato in Gazzetta Ufficiale è quindi la naturale conseguenza della Determinazione Presidenziale 7 novembre 2017, n. 163, con cui l’Inps ha indetto ufficialmente il nuovo concorso per 365 laureati.

concorso inps

RIORGANIZZAZIONE DELL’ISTITUTO

Le nuove assunzioni Inps serviranno all’Istituto per portare a termine la riorganizzazione in atto da tempo, in particolare:

  • realizzare un nuovo modello innovativo ed efficiente di servizio incentrato sugli utenti;
  • garantire un’aumento di prestazioni e servizi affidati all’Inps (tra cui gestione dell’incentivo all’assunzione di disabili e del part time agevolato per i dipendenti del settore privato, il Bonus bebè, l’Ape sociale e volontaria, etc);
  • garantire il turn over del personale in virtù dei numerosi lavoratori che andranno in pensione.

Sul quest’ultimo punto è bene precisare che le intenzioni dell’Inps non sono sono quelle di compensare il numero di lavoratori che lasceranno posti vacanti, ma incrementare l’organico dell’istituto fino all’inserimento di 1000 risorse nei prossimi anni.

PROFILI E REQUISITI RICHIESTI

Vediamo quali sono i requisiti richiesti per accedere al bando Inps per 365 posti nel ruolo di Analista di processo – Consulente professionale.

Il concorso come detto, è rivolto a candidati laureati, in possesso di uno dei seguenti titoli di studio, ovvero laurea magistrale/specialistica o diploma di laurea del vecchio ordinamento corrispondente;

  • finanza (LM-16 o 19/S)
  • ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S)
  • relazioni internazionali (LM-52 o 60/S)
  • scienze dell’economia (LM-56 o 64/S)
  • scienze della politica (LM-62 o 70/S)
  • scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S)
  • scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S)
  • scienze economicoaziendali (LM-77 o 84/S)
  • scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S)
  • scienze statistiche (LM-82)
  • metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi (48/S)
  • statistica demografica e sociale (90/S)
  • statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S)
  • statistica per la ricerca sperimentale (92/S)
  • scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83)
  • servizio sociale e politiche sociali (LM-87)
  • programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S)
  • sociologia e ricerca sociale (LM-88)
  • sociologia (89/S)
  • metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S)
  • studi europei (LM-90 o 99/S)
  • giurisprudenza (LMG-01 o 22/S)
  • teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S)

Sono altresì richiesti i seguenti requisiti fondamentali:

  • cittadinanza italiana o di un Paese membro dell’UE, o appartenenza ad una delle tipologie previste dall’art. 38 del decreto legislativo 165 / 2001;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, o dichiarati decaduti da un impiego pubblico, non essere stati interdetti dai pubblici uffici;
  • assenza o presenza di condanne penali e/o procedimenti penali pendenti;
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica;
  • certificazione della conoscenza della lingua inglese almeno al livello B2 del QCER.

PROVE DI SELEZIONE

Il concorso Inps prevede che tutti i candidati partecipanti affrontino le seguenti prove di selezione:

  • una prima prova scritta di tipo oggettivo attitudinale, consistente nella somministrazione di test a risposta multipla relativi a capacità psicoattitudinali, logica, conoscenze linguistiche e informatiche, cultura generale;
  • una seconda prova scritta tecnico professionale, consistente in una serie di quesiti a risposta multipla sulle materie riportate nel bando;
  • un colloquio sugli argomenti previsti delle prove scritte.

CONDIZIONI DI ASSUNZIONE

Le selezioni previste dal bando Inps permetteranno all’Istituto di redigere una graduatoria della validità di 3 anni. I 365 vincitori del concorso verranno assunti quindi nel ruolo di Analisti di processo – Consulenti professionali, area C, posizione economica C1, con contratto a tempo indeterminato full time, dopo un periodo di prova di 4 mesi.

Il contratto di lavoro prevede che i neo assunti rimangano presso la sede di destinazione per un periodo di almeno 5 anni, tranne nei casi di trasferimento d’ufficio previsti dalla normativa vigente.

DOMANDE DI PARTECIPAZIONE

Tutti i candidati al concorso Inps devono inviare le domande di partecipazione alle selezioni entro le ore 16.00 del 27 dicembre 2017, utilizzando esclusivamente l’apposita procedura online.

Ricordiamo che copia della domanda cartacea dovrà essere conservata e consegnata il giorno dello svolgimento della prima prova scritta, pena l’esclusione dal concorso.

Leave A Reply