Bando ATA Terza Fascia: concorso e domanda

0

Il bando per il personale ATA è aperto fino al 30 ottobre relativamente all’invio delle domande. Si tratta del concorso indetto da MIUR per l’aggiornamento delle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia relativo alle supplenze nella scuola per il triennio 2017- 2020 per i ruoli di Ausiliari, Tecnici e Amministrativi.

Tutte le scuole infatti hanno graduatorie da utilizzare per gli incarichi a tempo determinato e le supplenze del personale ATA, ossia il personale amministrativo, tecnico e ausiliario che opera all’interno degli istituti scolastici si occupa nelle funzioni amministrative, contabili, gestionali, strumentali, operative e di sorveglianza, collaborando con il personale docente.

Ecco tutte le informazioni utili sul concorso ATA di III fascia, chi può accedere al bando e come presentare domanda.

BANDO PERSONALE ATA 2018 III FASCIA

Con il nuovo bando indetto da MIUR per il personale ATA vengono realizzate nuove graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia che vanno a sostituire integralmente quelle vigenti nel triennio scolastico precedente e che quindi avranno validità per il triennio scolastico 2017-2020.

Tali graduatorie vengono infatti rinnovate ogni 3 anni, sulla base di un apposito bando MIUR grazie a quale è possibile rinnovare la propria iscrizione in graduatoria, effettuare un nuovo inserimento o richiedere l’inserimento nella graduatoria di una provincia diversa da quella precedente.

bando ata

CHI PUO’ CANDIDARSI AL BANDO ATA

Il concorso ATA è accessibile anche a persone senza esperienza, purchè in possesso dei requisiti necessari per ricoprire ruoli Amministrativi, Tecnici o Ausiliari nelle scuole, ovvere:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea:
  • età minima 18 anni e non superiore ad anni 66 e mesi 3;
  • godimento dei diritti politici,
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva (per le persone soggette a tale obbligo)

TITOLI DI STUDIO RICHIESTI

Le graduatorie di III fascia del personale ATA comprendono tutti i profili previsti nelle aree A, AS e B del personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario. Parliamo quindi di Assistenti Amministrativi e Tecnici, Cuochi, Infermieri, Guardarobieri, Addetti alle aziende agrarie e Collaboratori Scolastici (Bidelli).

Ecco quali sono i titoli di studio richiesti per ciascun profilo:

  • Assistente amministrativo – diploma di maturità
  • Assistente tecnico – diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale;
  • Cuoco – diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina;
  • Infermiere –  laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di infermiere;
  • Guardarobiere – diploma di qualifica professionale di Operatore della moda;
  • Addetto alle aziende agrarie – diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico, operatore agro-industriale o operatore agro-ambientale;
  • Collaboratore scolastico (Bidello) – diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, o altro diploma di maturità, attestati e/o diplomi di qualifica professionale,di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

DOMANDA PER PERSONALE ATA

Per fare domanda in inserimento o aggiornamento nelle graduatorie ATA di III fascia è necessario presentare l’apposita domanda in formato cartaceo (usando uno dei modelli) presso una istituzione scolastica all’interno della Provincia di riferimento per le scuole nelle quali si intendono effettuare le supplenze.

L’invio delle domande dovrà avvenire entro il 30 ottobre 2017 tramite:

  • consegna a mano presso la scuola prescelta;
  • via raccomandata con ricevuta di ritorno;
  • tramite posta elettronica certificata (PEC).

In caso di dubbi o necessità di ulteriori informazioni vi segnaliamo la seguente pagina web del sito del MIUR in cui sono presenti le domande più frequenti e le risposte.

Leave A Reply