Assunzioni 2016: attesa per Starbucks, Primark, KFC

0

2016Sono numerose le grandi aziende che ogni anno offrono nuovi posti di lavoro in tutta Italia. Anche il 2016 sarà certamente ricco di nuove opportunità di lavoro, tra queste sono sempre più attese quelle riferite ad alcune grandi catene che si affacceranno nel mercato italiano. Si tratta di Primark, Starbuck e KFC, anche se quest’ultima in realtà è già presente in Italia ma ha annunciato un grande piano di espansione.

Facciamo quindi il punto della situazione su queste grandi realtà aziendali che potrebbero offrire numerosi posti di lavoro in diverse parti d’Italia.

ARRIVO DI PRIMARK IN ITALIA

Il colosso irlandese della moda lo cost, continua a registrare ottimi risultati economici. Primark, ha inatti chiuso l’anno fiscale al 12 settembre con un aumento delle vendite pari all’8% rispetto all’anno precedente, pari a circa 7,5 miliardi di euro. Gli store aperti negli ultimi mesi, in particolare in Francia, hanno conseguito ottimi risultati di vendita grazie appunto a questa politica di espansione. L’annuncio dell’arrivo di Primark in Italia ha quindi creato grande attesa, non solo tra le amanti dello shopping, ma anche tra coloro che sono alla ricerca di un lavoro. Il primo punto vendita italiano dovrebbe aprire verso febbraio 2016 ad Arese, nel milanese, ma non sarà l’unico. Sono previste infatti nuove aperture a Roma e Venezia e i posti di lavoro non saranno pochi considerando che si tratta di megastore. Per il momento sul sito di Primark risultano le sedi italiane di queste tre città ma non sono ancora state aperte selezioni di personale.

STARBUCKS: TRATTATIVA REALE?

Di Starbucks di sta facendo un gran vociferare sul web: pare che il colosso americano delle caffetterie sia in trattativa con il noto gruppo Percassi, che potrebbe fare da partner nell’ingresso in Italia del gruppo ma al momento si tratta solo di ipotesi. Non vi è alcuna conferma ufficiale infatti benchè si tratti di una possibilità più che concreta. E’ bene ricordare che, nonostante la catena non sia al momento presente in Italia, l’idea del fondatore Howard Schultz nacque proprio nel nostro paese durante un suo viaggio in Italia; ecco perchè l’arrivo nel nostro paese è sempre parso un tabù per l’azienda. Forse questa trattativa con il noto imprenditore bergamasco potrebbe essere la svolta per l’arrivo di Starbucks in Italia, con la prima apertura che si ipotizza avverrà a Milano. Se l’azienda arriverà in Italia saranno ovviamente numerose le nuove opportunità di lavoro e siamo certi che le candidature saranno migliaia laddove verrà aperta la prima caffetteria tecnologica.

KENTUCKY FRIED CHICKEN: 6MILA ASSUNZIONI

Riguardo Kentucky Fried Chicken, famosa catena di fast food che vende pollo fritto, non si tratta di uno sbarco in Italia; il colosso è infatti già presente in Italia con le aperture di Roma, Torino e Chieti, ma ha annunciato un piano di investimenti per circa 100 milioni di euro che porterà all’inaugurazione entro il 2020 di ben 100 nuovi ristoranti, con annesse assunzioni di personale. Ogni anno quindi saranno una quindicina le nuove aperture e i posti di lavoro che verranno creati saranno circa 6mila. Per tale azienda è ovviamente già disponibile da tempo il sito web italiano in cui è presente l’apposita pagina web da cui inviare il proprio curriculum all’azienda.

Leave A Reply