Poste Italiane privatizzata entro la fine del 2014

0

poste privatizzazioneIl governo punta a privatizzare parte di Poste Italiane entro la fine dell’anno. La prospettiva è emersa dalla riunione a Palazzo Chigi a cui hanno partecipato Massimo Sarmi amministratore delegato di Poste Italiane,  l’ad si Cassa depositi e prestiti Giovanni Gorno Tempini, il direttore finanza e privatizzazioni del Tesoro Francesco Parlato e il direttore generale Vincenzo Lavia.

Poste Italiane, che alla fine del 2013 ha salvato Alitalia con 75 milioni di euro, subirà la vendita di quote anticipata a dicembre da Enrico Letta nel piano di privatizzazioni da 12 miliardi studiato per ridurre il debito pubblico. La vendita di quote del Gruppo sarà comunque di minoranza, si parla di un 30% circa.
E’ stata valutata questa possibilità piuttosto che spezzettare parte del gruppo, cendendo ad esempio la divisione “Poste Vita”, per non lasciare in difficoltà parte dell’azienda.

Assunzioni in Poste Italiane

Anche per il 2014 continuano le assunzioni di Poste Italiane anche se i dubbi su possibili cambiamenti di politica assuntiva sono legittimi. La privatizzazione in via di definizione potrebbe portare novità da questo punto di vista, ma per il momento rimangono invariate le modalità per candidarsi alle opportunità di lavoro in Poste Italiane.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA – E’ VIETATA QUALSIASI FORMA DI RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI.

Leave A Reply