Maxi Concorso Docenti 2015: tutte le info per partecipare

0

scuolaIl premier Matteo Renzi ha presentato le grandi novità della riforma della scuola che porterà a nuove assunzioni nel 2015: inserimento di 150mila insegnanti a settembre 2015 annullando le graduatorie dei precari storici, nuovo concorso per docenti nel 2015 e a partire dal 2016 si potrà diventare docenti di ruolo solo tramite concorsi pubblici.


Cerchiamo di fare chiarezza sulle nuove assunzioni e di spiegarvi nel dettaglio come sarà strutturato il concorso docenti 2015, chi potrà accedere e quali sono i tempi.

Le nuove assunzioni

Con lo novità introdotte da Renzi dal  2015/ 2016 le assunzioni avverranno per il 90% dalle GAE e per il 10% da concorso. Questo verrà soltanto per  l’anno 2015/2016 in modo tale da azzerare completamente le graduatorie in essere che contatno 148 mila iscritti. Dal 2016 in poi le assunzioni avverranno al 100% tramite concorso, favorendo cosi l’inserimento di giovani docenti rispetto a quelli che dal 2016 andranno in pensione.

Maxi concorso docenti 2015

Il concorso sarà indetto nella primavera del 2015 e porterà a 40mila assunzioni che faranno riferimento al triennio 2016-2019. Il MIUR ha stimato un turnover di circa 13/14 mila docenti all’anno, per cui il maxi concorso 2015 servirà per coprire 40 mila posti di lavoro nel triennio 2016-2019.
Con il concorso 2015 saranno quindi messi in palio un numero di posti 4 volte maggiore rispetto all’ultimo concorso 2012.

L’operazione costerà circa 3 miliardi di euro ma le coperture devono essere ancora definite. Il risparmio sul lungo periodo sarà comunque notevole se consideriamo che saranno praticamente abolite le supplenze.

Chi parteciperà al maxi concorso 2015?

 Nel “Rapporto La buona Scuola” Renzi ha già indicato le categorie che possono accedere al maxi concorso e i relativi requisiti:

numero assunti
Abilitati
SFPVO 8.900* Laureati in Scienze della Formazione Primaria (secondo il vecchio ordinamento) che hanno conseguito la laurea dopo il 2010-2011.
Diplomati magistrali 55.000 Diplomati che hanno avuto dal Consiglio di Stato il riconoscimento del valore abilitante del loro titolo.
Congelati SISS 500* Coloro che hanno “congelato” il diritto a seguire il percorso di specializzazione, perché impegnati in altro percorso formativo, dottorato o maternità.
PAS 69.000 Coloro che hanno un’anzianità di servizio di almeno 3 anni e che si sono abilitati tramite Percorsi Abilitanti Speciali.
TFA I ciclo 10.500 Coloro che si sono abilitati tramite Tirocinio Formativo Attivo 2012-2013.
TFA II ciclo 22.500 Coloro che si abiliteranno entro luglio 2015 tramite Tirocinio Formativo Attivo.
Totale (abilitati) 166.400
Non Abilitati
Totale (laureati pre 2001/2002) 30.000 stimati Laureati entro l’anno accademico 2001-2002 che, ai sensi della normativa vigente, hanno diritto a partecipare al primo concorso utile bandito dopo l’approvazione della legge n. 124 del 1999 (a tal fine non si può considerare utile il concorso bandito nel 2012, in quanto bandito solo per alcune regioni e per un numero limitato di classi di concorso).
Totale 196.400

* Potranno rientrare nelle assunzioni straordinarie 2015-2016 se il numero effettivo degli iscritti alle GAE che chiederanno l’immissione in ruolo risulterà inferiore a quello previsto.

Le prove d’esame

Nel nuovo concorso docenti 2015 prevederà alcune differenze rispetto al concorso 2012 (che prevedeva una preselezione al pc, prove scritte e una prova orale di simulazione di lezione):

  • sarà diminuita la percentuale di giudizio legata ai titoli;
  • verrà rivisto l’elenco dei titoli ammessi;
  • sarà dato maggior peso alla valutazione delle capacità pratiche dell’insegnante.

Le nuove graduatorie

I concorsi docenti futuri prevederanno graduatorie di merito nazionali che risponderanno alle necessità dei diversi territori. Non resteranno in piedi graduatorie da esaurire nel tempo.: il numero dei posti a concorso nfatti sarà pari al numero dei posti necessari per coprire il turnover.

tempi del concorso

I tempi definiti dal Governo per il concorso scuola 2015, permetteranno ai 22.500 candidati che in autunno inizieranno il percorso di abilitazione (TFA) di poterlo terminare in tempo per partecipare al concorso; essi saranno infatti ammessi con riserva. Ecco il programma:

  • Gennaio/febbraio 2015: analisi dei dati del sistema informativo, piano di riparto del numero dei posti da mettere a concorso, predisposizione del bando e delle procedure di acquisizio- ne on-line delle domande di partecipazione, informativa sul testo del bando e sugli allegati.
  • Marzo/aprile 2015: pubblicazione del bando.
  • Maggio/luglio 2015: invio delle domande di partecipazione al concorso.
  • Maggio/agosto 2015: valutazione dei titoli di accesso da parte degli USR.
  • Inizio settembre 2015: predisposizione, verifica e pubblicazione dei test per la prova preselettiva al pc, predisposizione, verifica, criptazione e trasmissione on-line delle prove scritte.
  • Fine settembre/dicembre 2015: svolgimento prove preselettive.
  • Gennaio/maggio 2016: correzione scritti.
  • Gennaio/maggio 2016: prove pratiche e prove orali.
  • Giugno/luglio 2016: valutazione titoli e pubblicazione graduatorie vincitori.
  • Agosto 2016: nomina dei vincitori (prima tranche).
  • Agosto 2017: nomina dei vincitori (seconda tranche).
  • Agosto 2018: nomina dei vincitori (terza tranche).

Informazioni sul maxi concorso docenti 2015

Per tutte le informazioni relative al concorso docenti 2015 potete scaricare il rapporto La Buona Scuola – facciamo crescere il Paese pubblicato il 3 Settembre 2014.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – E’ VIETATA QUALSIASI FORMA DI RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI.

Leave A Reply