Come essere attraenti nel mercato del lavoro di oggi?

0

lavoroFino a pochi anni fa un buon titolo di studio, l’uso del pacchetto Office e la conoscenza dell’inglese bastavano per fare bella figura con il proprio curriculum mentre si cerca lavoro. Oggi invece sono date per scontate e i selezionatori cercano altro.

Contano le esperienze

Il mercato attuale richiede maggiore dinamismo ed è quindi bene non fermarsi al solo titolo di studio. La laurea infatti non è tutto: un candidato può avere voti altissimi, ma se non ha fatto alcuna attività aggiuntiva non è detto che poi si rivelerà anche un buon dipendente. I selezionatori fanno molta attenzione alle altre esperienze maturate negli anni universitari, anche se fosse solo un lavoretto stagionale. Aver fatto l’Erasmus ad esempio, uno stage post-laurea o un soggiorno per l’approfondimento di altra lingua sono fattori che colpiscono sempre.

Inglese certificato

Riguardo le lingue straniere è fondamentale ricordare che l’inglese serve in qualsiasi contesto lavorativo. Per certificare il proprio inglese ci sono due certificazioni rinosciute il tutto il Mondo: il Toefl e lo Ielts. Dati i costi per sostenere gli esami è consigliato ottenere un certificato solo se espressamente richiesto; dimostrare le proprie conoscenze d’inglese esistono altri modi, l’importante è non millantare conoscenze che non si possiedono.

Terza lingua

Oltre l’inglese è assolutamente consigliato lo studio del cinese mandarino, la lingua più parlata al mondo, che ad oggi costituisce sicuramente un titolo preferenziale. Sapere più di una lingua è un valore aggiunto non solo in ambito lavorativo, ma soprattutto in un ambiente multiculturale come quello di oggi.

 

Condividi

Leave A Reply